Polpette di ricotta e spinaci rivisitate

Per 4 personeTempo: ~

Ingredienti

  • 1 kg di spinaci
  • 300 gr di ricotta
  • 2 uova
  • 2 cucchiai parmigiano grattuggiato
  • pan grattato q.b.
  • sale, olio
  • peperoncino
  • 4 spicchi aglio
  • farina q.b.
  • burro
  • rosmarino

Come sapete partecipo all’iniziativa della casa editrice Vallardi dedicata alla cucina e oggi ho sperimentato la ricetta delle polpette di ricotta e spinaci tratta dai Quaderni di cucina di Artemisia Abbondanza!

Ho apportato delle modifiche in corso d’opera e vi segnalerò le mie personalissime annotazioni che ho riscontrato man mano che procedevo con la ricetta!

Preparazione

  1. Per prima cosa lavate gli spinaci e cuoceteli senza scolarli in una casseruola per circa due minuti e poi ripassateli in padella con una noce di burro, sale, aglio e due peperoncini interi. Se volete accorciare i tempi come ho fatto io, potete usare gli spinaci a cubetti surgelati, avendo però l’accortezza di farli asciugare perfettamente in padella per far riassorbire completamente l’acqua in eccesso che rilasciano.
  2. In una terrina grande lavorate dolcemente la ricotta e unitevi gli spinaci (che avrete lasciato intiepidire) tritandoli finemente e privandoli dell’aglio e del peperoncino.
  3. Unite poi le uova, il parmigiano e sale e amalgamate il tutto. Io ho preferito aggiungere abbondante pan grattato perchè ho trovato il composto molto liquido e difficile da lavorare.
  4. A questo punto formate le palline con le mani o con l’uso del cucchiaio e passatele nella farina.
  5. Dopo aver portato a ebollizione una pentola di acqua abbondante, immergete le polpette e fatele cuocere 5 minuti dal momento un cui salgono a galla, poi scolatele usando una schiumarola e adagiatele su un piatto. Purtroppo, vista la natura delle polpette, potrebbero sfaldarsi, quindi usate la massima delicatezza nel toglierle dall’acqua.
  6. Per condirle ho apportato una mia personalissima rivisitazione. A parte ho soffritto una confezione di pancetta affumicata con un filo d’olio e una manciata di rosmarino fino a renderla croccante.
  7. In una padella ho soffritto 2 spicchi d’aglio con sale e rosmarino e poi mi ho adagiato le polpette ancora con un pò dell’acqua di cottura: quando hanno iniziato a sfrigolare, le ho girate un paio di volte e ho unito la pancetta croccante con il suo olio e ho saltato il tutto fino a far amalgamare bene gli ingredienti unendo anche delle scaglie di burro.
  8. Risultato? Un perfetto bilanciamento di sapori fra il dolce della ricotta e il salato della pancetta!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *