Rotolo farcito di tacchino della mamma

Rotolo farcito di tacchino della mamma

Per 6 personeTempo: ~

    Ingredienti

    • 1 fesa di tacchino di circa 700 g
    • 3 uova
    • 100 g di mortadella a fette
    • 4/5 foglie di salvia
    • 1 carota
    • 1/2 cipolla
    • 1 costa di sedano
    • olio di oliva
    • sale e pepe
    • 1/2 litro di brodo di carne
    • 1 bicchiere di vino bianco
    • farina qb

Questa è una ricetta che mi fa pensare alla mia famiglia, alla mia casa di origine e alla mia mamma: infatti è uno dei suoi cavalli di battaglia, così buono e così rassicurante!

E per la festa della mamma non potevo che provare a rifare la sua ricetta, per sentirmi un pò più vicina a casa e alla mia mammina…

Preparazione

  1. Per prima cosa fatevi aprire la fesa di tacchino a libro dal vostro macellaio e poi battetelo bene per farlo diventare il più largo e sottile possibile.
  2. Adagiate la fesa sulla carta forno e salate, pepate e spolverate con aromi per grigliata o per arrosti.
  3. Adagiate 2 o 3 fette intere di mortadella a ricoprire tutta la fesa.
  4. A questo punto sbattete le uova con sale, pepe e salvia tritata e poi con il composto realizzate 2 o 3 frittatine sottili che adagerete sopra la mortadella.
  5. Aiutandovi con la carta forno arrotolate bene la fesa facendo attenzione che non fuoriesca nulla e poi con lo spago da cucina legate il rotolo ben stretto che poi infarinerete per bene.
  6. Soffriggete cipolla, aglio, carota e sedano in una padella larga, rosolate il rotolo da tutti i lati, sfumate con il vino bianco e infine irrorate con un paio di mestoli di brodo: cuocete a fiamma media per circa 1 ora con il coperchio.
  7. Se avete fretta potete dimezzare i tempi in pentola a pressione.
  8. Girate spesso il rotolo e rabboccate con mestoli di brodo per evitare che si asciughi troppo il sughetto.
  9. A cottura ultimata potete ripassarlo in forno per circa 5 minuti, altrimenti con un coltello affilato fate delle fette non troppo spesse e servite con il sughetto.

rotolo-tacchino-preparazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*