Una buona amatriciana!

Per 2 personeTempo: ~

Ingredienti

  • 3 cucchiai di olio
  • 1 confezione di passata di pomodoro
  • 100 gr di guanciale
  • vino bianco
  • peperoncino
  • pecorino

Premessa: sono anni che mi cimento nell’amatriciana.

Sembrerà una stupidaggine. Che ci vuole? direte voi. Eppure.

Eppure non è una ricetta banale: la bontà sta non solo negli ingredienti ma nel saper bilanciare bene i sapori, nel non eccedere con l’unto ma allo stesso tempo cuocere con i tempi giusti.

Sono giunta alla conclusione che per fare una buona amatriciana non dovete avere fretta e dovete davvero cucinare con amore!

Dopo 4 anni sono arrivata a una buona versione anche se l’originala resta per me imbattibile!

Preparazione

  1. Per prima cosa scaldate l’olio con il peperoncino e unitevi poi il guanciale (guanciale mi raccomando, non pancetta!!!!) tagliato a cubetti o a listarelle sottili. Fatelo rosolare molto bene: deve perdere quasi del tutto la parte grassa che si scioglierà nel sugo, deve diventare croccante ma non abbrustolirsi, deve essere al contempo tenero ma non troppo.
  2. Quando avrete raggiunto questa consistenza, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare.
  3. A questo punto unite la passata e cuocete per almeno una mezzoretta con coperchio: il sugo deve sobbollire lentamente e piano piano acquisire quella morbidezza rotonda data dal guanciale e dal pomodoro.
  4. Scolate la pasta e saltate in padella spolverizzando con il pecorino.

Tags

Ingredienti

guanciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *