Zuppa di farro e zucca autunnale (o farrotto)

Zuppa di farro e zucca autunnale (o farrotto)

Per 2 personeTempo: ~

    Ingredienti

    • farro q.b.
    • mezza cipolla
    • 1 spicchio di aglio
    • vino bianco
    • brodo ai porcini q.b.
    • salvia
    • rosmarino
    • 300 gr di zucca pulita
    • 1 confezione di porcini secchi
    • 10 castagne
    • 100 gr di speck in stick

Continuano le ricette autunnali che vi porteranno tutti i sapori di questa stupenda stagione in tavola!

Personalmente adoro mescolare i sapori in cucina e creare delle tavolozze gustose: oggi uniamo il farro, la zucca, i porcini, lo speck e le castagne!

Preparatevi a leccarvi i baffi!

Preparazione

  1. Per prima cosa lessate le castagne in pentola a pressione. Il metodo è facilissimo: basta la stessa presa di sale che utilizzate per la pasta e acqua a sufficienza a coprire completamente tutte le castagne. Al fischio, abbassate e puntate 20 minuti.
  2. Mentre cuociono le castagne, lessate la zucca a dadini e quando sarà tenera frullatela con un goccio di acqua di cottura.
  3. Sempre mentre aspettate le castagne, mettete in ammollo in acqua tiepida i porcini secchi e preparate il brodo con il dado ai porcini (che intensificherà il sapore).
  4. A questo punto, sempre mentre ci sono in attivo le altre 3 preparazioni, soffriggete aglio e cipolla con l’olio, salvia e rosmarino tritati e una presina di sale.
  5. Stemperate con il vino bianco e quando sarà completamente aggiungete il farro  e tostatelo come se fosse un risotto.
  6. A questo punto aggiungete la purea di zucca, i porcini strizzati e le castagne sminuzzate: mescolate bene e unite il brodo come per un risotto classico, poco alla volta ma sempre abbondante a ricoprire.
  7. Mentre i farrotto sobbolle, prendete gli stick di speck e rendeteli croccanti in un padellino antiaderente senza l’uso di olio.
  8. Quando il farro sarà pronto e la zuppa bella densa (aggiustate di sale e pepe nero), impiattate aggiungendo lo speck croccante e delle foglioline di salvia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*