Come usare la pentola wok

Come usare la pentola wok

La pentola wok arriva dall’Asia ed è uno strumento indispensabile per approcciarsi ai molti piatti esotici provenienti da questo variegato e sconfinato continente.

Molte persone sono un pò intimidite dalla wok: grande, pesante, ingombrante e spesso difficile da capire.

Infatti con questa pentola versatile si possono intraprendere diversi tipi di preparazioni: fritti, soffritti, brasati, zuppe e molto altro ma a causa della sua forma unica richiedere alcune conoscenze particolari.

Cosa è la wok

wok-strada

La Wok è una padella che arriva dalla Cina dove la scarsa disponibilità di combustibile obbligava ad avere un solo fuoco e a cuocere tutti gli alimenti nello stesso utensile.

E’ una padella dalla forma conica con un fondo semisferico, dotata di 2 manici o uno solo e lungo, a seconda del modello. E’ molto pesante in quanto è realizzata in ferro o ghisa ed è caratterizzata dalla capacità di trattenere a lungo il calore consentendo cotture brevi e con pochissimo olio.

Grazie alla sua forma mantiene la temperatura dei liquidi constante, rende facile girare gli ingredienti e le sue pareti molto inclinate fanno concentrare i condimenti verso il centro rendendo il tutto molto omogeneo.

Scegliere quella giusta

scegliere-wok

Vi sono diverse tipologie di wok con differenti misure, indicativamente dai 15.20 cm di diametro fino agli 80 per i ristoranti: ovviamente più si sale di diametro più sarà difficile trovare posto per riporla e sarà più faticoso, spostarla lavarla e asciugarla.

Dimensioni

  • 15/20 cm: 2 persone
  • 30-35 cm: 4 persone
  • 40-50 cm: da 6 a 10 persone

Materiali

  • acciaio: attribuisce alle pietanze il tipico gusto “wok”
  • ghisa: è elegante e trattiene benissimo il calore ma risulta molto pesante da maneggiare
  • alluminio: il vantaggio è la leggerezza ma disperde maggiormente il calore
  • teflon: il rivestimento antiaderente consente il lavaggio con acqua e sapone
  • acciaio di carbonio:  è considerato il migliore, essendo poco costoso, di grande durata, maneggevole e con ottima conduzione del calore.

Gli accessori

Il prodotto viene venduto con diversi accessori:

  • adattatore per fornello
  • grata e ramaiolo traforato per frittura
  • cestello per cottura a vapore, coperchio
  • paletta di legno (charn)
  • coperchio di vetro pyrex, che consente di tenere in caldo i cibi già cotti

Preparare la wok per il primo utilizzo

wok

Se avete acquistato una wok in ghisa o acciaio occorre “prepararla” per il primo utilizzo, un’operazione da non fare MAI se è rivestita in teflon.

  • Per prima cosa lavate il wok con acqua calda e sapone per rimuovere la pellicola oleosa con la quale viene venduto affinché non si graffi.
  • Asciugatela quindi con delicatezza e mettetelo sul fuoco alto.
  • Solo quando la pentola si sarà scaldata a dovere, versate due o tre cucchiai di olio e spalmatelo sull’intera superficie interna con un vecchio straccio o dello scottex.
  • A questo punto spegnete il fuoco: quando la wok sarà fredda rimuovete l’olio bruciato depositatosi sul fondo e ripetete l’operazione almeno un’altra volta.

Consigli per un corretto utilizzo

usare-wok

Non riempire troppo la wok

Il consiglio è di cuocere separatamente nel wok i diversi ingredienti, partendo da quelli che richiedono più tempo.

Le regole d’oro? Usate poco olio, mescolate spesso, spostate verso il centro gli ingredienti ancora da cuocere e verso i bordi quelli già cotti.

Infine, aggiungete erbe, spezie e aromi solo a fine cottura.

Organizzare gli ingredienti da usare

Dal momento che esistono tempi diversi di cottura dei vari ingredienti, il mio consiglio è di organizzare il piano di lavoro separando bene ogni ingrediente da utilizzare.

CIascuno va riposto separatamente, pulito e tagliato pronto per la cottura: questo è indispensabile dal momento che le cotture nella wok sono rapide e con alte temperature.

Questo metodo vi faciliterà il lavoro e vi ottimizzerà  tempi.

Preriscaldare la wok

La pentola wok va sempre pre riscaldata: solo quando l’olio inizierà a fumare vorrà dire che è pronta per essere usata

Utilizzare l’olio giusto

Per cucinare con la wok occorre utilizzare oli con un punto di fumo alto e un basso contenuto di grassi polinsaturi come l’olio di vinaccioli, olio di arachidi, ecc …

Invece l’olio d’oliva e di semi di soia si bruciano in fretta e lasciano un gusto amaro.

Usare bruciatori a gas

Altrettanto importante è cucinare con bruciatori a gas. Non vanno bene i fornelli a induzione.

Infatti con un bruciatore a gas, la fiamma può essere regolata e l’effetto smorzante del calore è immediato: questo consente un migliore controllo della wok in modo che il cibo non bruci.

 

Come pulire la wok

  • Riempite la wok con acqua calda e lasciate riposare fino al momento di lavare i piatti.
  • A questo punto utilizzando l’acqua calda rimuovete ogni impurità con una spugna morbida.
  • Asciugatela bene prima di riporla.
  • Usate una piccola quantità di detersivo per i piatti solo se serve e solo sul wok acquistato con rivestimento antiaderente.

Ingredienti

wok

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*