La batteria di pentole perfetta per me, la Stonerose Bisetti

La batteria di pentole perfetta per me, la Stonerose Bisetti

Partiamo dal presupposto che non esiste una batteria di pentole perfetta al 100%.

Ecco cosa ho capito in tanti anni di acquisti sbagliati.

  • Le pentole con rivestimento antiaderente si rigano velocemente, anche se fai attenzione a non usare utensili di metallo (si rigano anche con i coperchi, ho detto tutto) e a lungo andare si scrostano con grossi problemi per la salute.
  • Le pentole con rivestimento in ceramica sono delicatissime e se l’attenzione e la cura non sono massime, si rovinano senza che nemmeno te ne accorga. Non ti puoi distrarre un secondo e si rigano esattamente come quelle in teflon. Inoltre bastano un paio di lavaggi aggressivi in lavastoviglie per perdere completamente la loro caratteristica anti-aderenza, in pratica si attacca tutto.
  • Le pentole in acciaio (per me) sono insopportabili: l’unica che salvo è la pentola a pressione, per il resto le trovo scomode (pesantissime), si attacca tutto velocemente e se bruci qualcosa inizia a pregare il tuo santo preferito perchè ne avrai bisogno.
  • Se il rivestimento è di alta qualità, non potrà sicuramente andare in lavastoviglie, dovrà essere lavata a mano e senza l’uso di spugne abrasive.

Insomma la qualità è sinonimo di cura e attenzione, da qui non si scappa: se per voi la lavastoviglie è assolutamente indispensabile, rassegnatevi a tenere quelle anti-aderenti e quelle in acciaio. Io ero una di quelle, non ci avrei mai rinunciato.

Ma c’è un però: trovando la giusta combinazione e il modello adatto, sono stata disposta a qualche minimo compromesso che non mi complica la vita più di tanto.

28708_03-Large

Le Stonerose Bisetti

Stanca di avere tegami inutilizzabili e poco pratiche, mi sono lasciata convincere da un’ultima soluzione, che credo sia anche quella definitiva, le pentole Stoneroses Bisetti con rivestimento in pietra, in particolare in granito rosa.

Memore delle ottime recensioni avute da mia mamma (che già le usava da qualche tempo), ho fatto il grande passo e ho comprato la batteria quasi completa (ho evitato solamente la griglia piccola e la wok che possiedo già in ghisa professionale): è stata una vera scoperta.

  • Sono maneggevoli e per niente pesanti a dispetto di quello che si potrebbe pensare.
  • Riesci a cucinare con pochissimo olio senza il pericolo di far attaccare tutto.
  • E’ vero, non si possono mettere in lavastoviglie MA basta metterle subito sotto l’acqua calda o lasciarle con acqua calda e un filo infinitesimale di detersivo (solo in caso di sporco aggressivo) il tempo di finire il pasto e verrà via tutto magicamente, senza sforzi, solamente con una spugnetta morbida e acqua bollente. Per una pigrona come me è stata la svolta: non mi pesa affatto lavarle a mano e nemmeno mi viene la tentazione di pensare “ma si dai solo una volta la posso mettere in lavastoviglie, che gli fa” (tragico errore).
  • Sono belle e i manici verdi sono perfettamente adatti alla mia cucina (ce ne sono di tanti colori diversi per adattarsi al vostro arredamento).

E con tutte le pentole che mi sono rimaste in casa che ci faccio?

Anche in questo caso ho studiato un piano d’azione infallibile:

  • Tutte le pentole rigate o rovinate pesantemente sono volate nel cestino.
  • Le pentole in ceramica ancora utilizzabili ma ormai compromesse (integre ma si attacca tutto facilmente) le uso per quando sono di corsa, che non ho tempo di lavare a mano e per piatti non particolarmente delicati. Per cui le sbatto in lavastoviglie senza tanti ripensamenti.
  • La batteria in acciaio la tengo come jolly, per quando cucino per tante persone, per cose non fondamentali (brodi, cereali, per lessare, per sbollentare etc)

9 Commenti

  1. antonella

    ciao, ho letto la tua recensione sulla batteria Stonerose Bisetti, ora sono inm promozione du Dalani, leggo nella descrizione che sono lavabili in lavastoviglie.. può essere?

  2. Ma come mai no che dicono che si può sul sito? Hai provato? Si rovinano?

    • ho avuto una brutta esperienza con altre batterie di pentole (marchio diverso) che mi hanno illusa di poterle mettere in lavastoviglie e poi si sono rovinate alla velocità della luce…alla fine se ci metti un filo di detersivo si lavano in due secondi…

  3. Carmela Rinaldi

    Io le ho acquistate su Dalani, tre padelle e bistecchiera , dopo un paio di volte usate con tutte le le cautele si sono staccate delle particelle del rivestimento, adesso ho avviato la pratica per la sostituzione (hanno due anni di Garanzia) ma secondo me sono difettose.

  4. Ciao a tutti, pure io le ho prese su Salami, anche a me una si è rigata dentro e l’altra si è sbucciata fuori, mai visto una cosa simile. Ma che rivestimento è! Sembra un foglio.cavolo mi piacciono un sacco.come hai fatto? Che procedura hai fatto x fartele sostituire?

    • Secondo me sono difettose perchè io le ho a diversi anni e sono perfette, lavandole sempre a mano però e senza usare spugne abrasive…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*