Lasagne primavera ai carciofi

Per 4 personeTempo: ~

Ingredienti

  • lasagne q.b.
  • 450 gr di carciofi
  • 1 dado
  • 300 gr di provola affumicata
  • 120 gr di pancetta
  • 100 gr di parmigiano grattuggiato
  • aglio, olio, sale, pepe, prezzemolo e pan grattato q.b.
  • latte e brodo

Le lasagne sono un piatto nazionale, che identifica nell’immaginario popolare feste comandate e domeniche in famiglia, ma ci si può sbizzarrire a crearne un numero infinito di varianti giocando con gli ingredienti e gli abbinamenti.

Più sarete originali con accostamenti sfiziosi, più farete un vero e proprio figurone con amici e parenti!

Preparazione

  1.  Prendete i carciofi e tagliateli a listarelle non troppo sottili. Io ho usato una confezione di cuori surgelati: sono già puliti e vi risparmiano un sacco di lavoro noioso. Una nota: per tagliarli senza doverli scongelare lasciateli qualche minuto in una terrina di acqua calda. Diventeranno subito morbidi!
  2. A questo punto cuoceteli dopo aver soffritto 2 spicchi d’aglio, sale, olio e prezzemolo. Aggiungete 1 dado e mezzo bicchiere d’acqua e continuate la cottura.
  3. Su una padella anti aderente riscaldata sul fuoco posizionate le fette di pancetta senza condimento, dal momento che rilasceranno naturalmente il loro grasso e fatele abbrustolire fino a quando diventeranno croccanti.
  4. Oliate con un pennello da cucina il fondo di una teglia e spolverate con pan grattato: posizionate il primo strato di lasagne. Io uso le emiliane Barilla che danno ottimi risultati senza farci impazzire ;)
  5. Spolverate con abbondante parmigiano, aggiungete i carciofi (che avrete tagliuzzato), la pancetta croccante e grosse fette di provola affumicata.
  6. Unite un altro strato di lasagne e continuate a stratificare in questo modo fino all’altezza della teglia.
  7. Lasciate per ultimi i carciofi, la pancetta e la provola, spolverate con tanto tanto parmigiano e irrorate il tutto con abbondante brodo vegetale e latte, per rendere morbida la pasta.
  8. Due accorgimenti: con un mestolo appiattite la lasagna in modo tale che anche l’ultimo strato sia immerso nel liquido e poi ricoprite la teglia con la carta alluminio sigillando bene. Sono due dritte per rendere morbida la lasagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *