Tabuleh di gamberi e verdure

Tabuleh di gamberi e verdure

Per 2 personeTempo: ~ Cucina: Mediorientale

    Ingredienti

    • 160 gr di bulgur
    • 300 ml di acqua
    • 1 peperone piccolo giallo
    • 1 cetriolo
    • pomodorini ciliegini
    • olive taggiasche
    • 1 cipollotto
    • 300 gr di gamberi
    • foglie di menta
    • foglie di basilico
    • 1 limone
    • sale e pepe
    • 1 cucchiaio di garam masala o di cumino
    • 1 spicchio di aglio
    • vino bianco

ll tabuleh è un piatto di origine araba, facilissimo da preparare e di cui si possono realizzare infinite varianti.

La ricetta originale è libanese originale e si tratta di una fresca insalata di verdure crude croccanti che accompagnano il bulgur, un cereale integrale. Questa insalata risulta perfetta per l’estate: profumata con erbe aromatiche, prezzemolo e menta, condita solamente con limone ed olio di oliva, leggera dal momento che il bulgur è un alimento altamente digeribile e ricco di sostanze nutritive tra cui vitamine e sali minerali.

Io l’ho arricchita con olive taggiasche e gamberi saltati in padella, per renderlo un perfetto piatto unico.

Preparazione

  1. Per prima cosa lessate il bulgur secondo le istruzioni: normalmente si aggiunge più del doppio del suo volume di acqua e si lascia assorbire a fuoco lento fino a quando si gonfierà.
  2. Ne frattempo tagliate le verdure crude a pezzetti molto piccoli. Potete usare quelle che vi aggradano di più. Per dare maggiore freschezza al piatto ho usato peperone giallo, cetriolo, pomodorini ciliegini, cipollotto, menta e basilico.
  3. Trasferiteli tutti in un’ampia ciotola e conditeli con olio extra vergine di oliva, limone e abbondante garam masala o cumino in polvere.
  4. Quando il bulgur sarà pronto e raffreddato aggiungetelo alle verdure condite.
  5. Nel frattempo sgusciate e pulite i gamberi e saltateli per pochi minuti in padella con olio e aglio, sfumando con vino bianco e aggiungendo un pò di paprika piccante.
  6. Mescolate il tutto, aggiustate di sale e olio e servite tiepido o freddo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*