Focaccia ligure

Per 6 personeTempo: ~

Ingredienti

  • 400 ml di acqua
  • 140 ml di olio extra vergine di oliva
  • 600 gr di farina manitoba
  • 25 gr di lievito di birra
  • 15 gr di sale (1 cucchiaio raso)
  • 2 cucchiaini di zucchero

In questo week end primaverile mi è improvvisamente venuta voglia di focaccia ligure, l’unica e inconfondibile compagna di tante estati a Celle Ligure!

Così mi sono cimentata e devo dire che non è così difficile come pensavo. Anche se devo ammettere che è vero quello che si dice della fügassa: per quanto uno possa essere bravo e diligente nella preparazione, non sarà mai come quelle che compri nel forni genovesi. E’ un mix che unisce il suo essere croccante all’essere anche morbido e friabile, mai gommoso e sempre unto al punto giusto!

In ogni caso è venuta buonissima: se volete cimentarvi mettete in conto tanta, tanta pazienza e tanto tempo da dedicargli perchè la preparazione è parecchio lunga. E soprattutto…mettete da parte la dieta! ;)

Preparazione

  1. Per prima cosa sciogliete il sale nell’acqua tiepida e versate il tutto nella ciotola che userete per impastare oppure, come nel mio caso, nel cestello del robot da cucina che impasta.
  2. Poi unite lo zucchero, 40 ml di olio e metà della farina e impastate fino a ottenere un composto piuttosto liquido.
  3. A questo punto aggiungete anche il lievito (io ho usato quello disidratato in bustina della PaneAngeli) e impastate per altri 2/3 minuti per poi unire la farina restante: otterrete così un impasto compatto ma molto colloso.
  4. Per potergli dare una forma vagamente rettangolare, sul vostro piano di lavoro mettere una piccola manciata di farina, quel tanto per togliere il “colloso“.
  5. Sulla teglia bassa e larga del forno posizionare al centro 50ml di olio extravergine di oliva, poi adagiatevi l’impasto e con un pennello da cucina ungete il composto utilizzando lo stesso olio: lasciate riposare in forno a 30° per circa 1 ora e mezza, in modo tale che il volume dell’impasto raddoppi. Attenzione: non aprite MAI lo sportello del forno per evitare di interrompere il processo di lievitazione!
  6. Finito il tempo con le mani stendete la pasta a coprire tutta la teglia e utilizzate l’olio in eccesso per spennellare tutta la superficie, poi cospargetela di sale grosso e reinfornate per altri 30 minuti sempre a 30°.
  7. A questo punto con i polpastrelli delle dita imprimete l’inconfondibile forma della focaccia a buche e irrorate la superficie con i restanti 50 ml di olio: so che vi sembrerà uno sproposito ma vi assicuro che la pasta se lo assorbirà quasi tutto! Rimettete la focaccia a lievitare per altri 30 minuti.
  8. Finalmente è arrivato il momento di cuocere: dopo aver pre riscaldato il forno a 200° e aver spruzzato lievemente la superficie con dell’acqua (o vino bianco come fanno in alcuni forni), cuocete per 15 minuti sempre a 200°.
  9. Ricordatevi di lasciar raffreddare la focaccia prima di tagliarla!
  10. Volete fare i veri genovesi? Provate a mangiarla imbevuta nel cappuccino a colazione! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *