Cinnamon rolls di Natale

Cinnamon rolls di Natale

Per 6 personeTempo: ~

    Ingredienti

    • 200 ml di latte intero appena tiepido
    • 60 g di zucchero
    • 5 g di lievito di birra secco o 20 g di lievito di birra (vedi note)
    • 500 g di farina manitoba
    • 5 g di sale
    • 1 uovo intero grande
    • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
    • 100 g di burro morbido

Non è Natale senza girelle alla cannella! Cucinare i dolci con il sottofondo musicale, mentre fuori fa freddo, coinvolgere i piccoli nella preparazione, sentire il profumo di burro e cannella che invade tutta la casa è una delle cose che amo di più in questo periodo!

Questi deliziosi e profumatissimi dolcetti alla cannella, sono tipici della tradizione nordica europea ma anche americana, con tanta glassa sopra (che io personalmente non amo).

La ricetta è molto facile. La difficoltà sta nella giusta e corretta lievitazione, senza la quale vi ritroverete girelle gnucche e immangiabili. Io ho provato tante ricette, nessuna veramente valida, tranne una che non sono più riuscita a ritrovare. Quella che per ora si avvicina di più è quella di Chiara Passion.

Preparazione

  1. Nella planetaria mescolate il latte appena tiepido, il lievito di birra e lo zucchero. Aggiungete un po’ alla volta la farina, l’uovo, il sale ed impastate fino ad incorporare tutti gli ingredienti, ci vorranno circa 2 minuti unendo anche il burro morbido in piccoli pezzetti. Lavorate l’impasto usando il gancio ad uncino fino ad assorbire bene il burro e avere un impasto morbido ed elastico.
  2. A questo punto mettetevi su una spianatoia leggermente infarinata e lavorate ancora un po’ l’impasto fino a quando otterrete una bella sfera liscia che non si attacca più alle mani. Fate lievitare in una terrina unta ben coperta fino a che l’impasto raddoppia il suo volume, ci vorrà circa 1 ora e 30 minuti.

    Qui si apre un dibattito. Dove far riposare l’impasto? Normalmente si legge “nel forno con luce accesa”. Beh, non solo io non ho questa funzione nel mio forno, ma anche nel mio precedente forno, la cosa risultava inutile. Il motivo? Per lievitare, l’ambiente deve essere caldo in maniera uniforme ma senza cuocere ovviamente. Se avete un angolo riparato con impianto di riscaldamento a pavimento siete a cavallo. Io ho ricorso a uno stratagemma: dentro il cassone sotto il letto a contatto con il pavimento (ovviamente con pellicola e canovaccio sopra per proteggerlo). E’ ricresciuto benissimo.

  3. Se l’impasto avrà almeno raddoppiato il suo volume iniziale allora potete procedere alla seconda fase. Lo stendete con spianatoia e mattarello infarinato fino ad ottenere una specie di rettangolo né troppo sottile né troppo spesso. A questo punto, utilizzando un pennello da cucina, spennellate bene tutta la superficie con il burro precedentemente fuso (non siate parsimoniosi), poi spolverate tutto con lo zucchero di canna e infine con la cannella.
  4. A questo punto arrotolate dal lato più lungo e affettate le girelle di almeno un paio di cm.
  5. Posizionatele sulle teglie con carta forno, ben distanziate tra di loro, ricopritele con un canovaccio e fate riposare un’altra oretta. Devono crescere ancora.
  6. Solo allora potrete infornarle a 180° statico preriscaldato per 25 min. Non fatele dorare troppo o diventeranno di cemento!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*