Sushi mania al Kazan di Milano

Sushi mania al Kazan di Milano

Cucina: Giapponese

Il sushi è una delle mie grandi passioni: lo amo alla follia e visto che nella nostra provincia non c’è un ristorante giapponese, ogni volta che ci spostiamo è d’obbligo una bella scorpacciata!

Ultimamente va molto di moda la formula all can you eat: un menù a prezzo fisso all’interno del quale potete mangiare qualsiasi voce della carta in quantità a vostra scelta senza limiti. Unica regola: non lasciare nulla nel piatto, pena un sovraprezzo molto salato. Purtroppo questo va spesso a scapito della qualità e nelle grandi metropoli come Roma e Milano si assiste a un proliferare di ristoranti pseudo giapponesi che sbucano dal nulla proponendo questa formula.

Ho avuto però la fortuna di provare un ristorantino piccolo in zona navigli a Milano che ha decisamente smentito questa tendenza, il Kazan Sushi.

Il locale

Corso di Porta Ticinese 70, Milano
tel: 02.83660979
mail: info@kazansushi.it

Affacciato sull’affollato Corso di Porta Ticinese a due passi dai Navigli, questo ristorantino giapponese è davvero piccolo e vi consiglio vivamente di prenotare durante il fine settimana: è letteralmente preso d’assalto fino a tarda sera.

L’arredamento un pò kitsch e anonimo, l’illuminazione scarsissima e le luci al neon rosse da locale metal sono ampiamente compensate dalla bontà del cibo e dalla varietà del menù!

Il menù

La formula alla can you eat vi permette di mangiare tutto quello che volete e nelle quantità che desiderate e questo è stupendo per provare tutti i piatti del menù!

Troverete i grandi classici come sushi di vari tipi, sashimi, nigiri e maki in tutte le varianti, hossomaki, futomaki, uramaki e temaki.

Shake uramaki

Per farvi un riepilogo:

  • hosomaki: una polpettina cilindrica con il nori all’esterno. Tipicamente è spessa circa due centimetri e larga due. Generalmente ha un solo tipo di ripieno, per il semplice motivo che non ce ne può stare di più.
  • futomaki: una polpetta cilindrica con l’alga all’esterno. Normalmente è spessa due o tre centimetri e larga quattro o cinque centimetri. È spesso fatta con due o tre ripieni scelti in modo da completarsi a vicenda in gusto e colore.
  • uramaki: una polpetta cilindrica di dimensioni medie con due o più ripieni. L’Uramaki differisce da altri maki perché il riso è all’esterno ed il nori all’interno. Il ripieno è al centro circondato da un foglio di nori, quindi uno strato di riso ed una guarnizione esterna di un altro ingrediente, come uova di pesce o semi di sesamo tostati.
  • temaki: una polpetta a forma di cono, con il nori all’esterno e gli ingredienti che sporgono dall’estremità larga. Tradizionalmente lungo dieci centimetri, va mangiato tenendolo con le dita, perché sarebbe troppo difficile da sollevare con i bastoncini.

Ma la vera rivelazione è stato il gunkan spicy salmon, palline di riso ricoperto dentro e fuori di salmone delicatissimo e lievemente speziato che si scioglie in bocca!

Gunkan

Ci sono anche ottimi piatti cotti come vari tipi di ramen (spaghetti di soia o di riso) in brodo o saltati in padella con verdure.

tempura-udon

Oppure pesce fritto o grigliato come dei fantastici gamberoni!

Ebi-teppan

I prezzi

Queste delizie giapponesi possono essere mangiate a volontà e senza limiti a soli 18.80 euro a persona bevande escluse.

Di solito questo tipo di ristoranti rincara pesantemente sul beveraggio ma devo dire che anche solo le bottiglie d’acqua sono state onestissime!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*