Cooking Class sul cioccolato a Cuzco, in Perù

Cooking Class sul cioccolato a Cuzco, in Perù

Per gli amanti del fornello, fare un cooking class in vacanza è un’esperienza unica! Si imparano usi, costumi e tradizioni culinarie e soprattutto è un grande divertimento!

Nel nostro viaggio di nozze in Sud America l’occasione è giunta quasi per caso, girando per le pittoresche strade di Cuzco, una meravigliosa città del Perù.

Il Choco Museum

Da solo un anno ha aperto il Choco Museum, un piccolo ma delizioso museo interattivo sul cioccolato, le sue proprietà e usi in cucina, realizzato all’interno di un antico palazzo della città.

Appena entrati non ho fatto a meno di notare un’immensa cucina a vista dove non solo si svolgono i cooking class, ma dove avviene la preparazione di squisiti cioccolatini e barre di cioccolato in vendita nel negozio interno.

Dei 4 corsi a disposizione abbiamo scelto “Dal chicco di cacao ai cioccolatini“: un vero e proprio viaggio alla scoperta di questo affascinante mondo.

La nostra guida, Gladis, una simpaticissima ragazza peruviana, ci ha accompagnato nei meandri e nei segreti del cioccolato a partire dai grani di cacao e dalle loro proprietà fino alla realizzazione dei nostri buonissimi cioccolatini!

Il corso

Tutto è iniziato dalla spiegazione dei vari tipi di grani di cacao, gli usi, le tipologie e i paesi produttori. Poi abbiamo iniziato a lavorare sul campo armati di grembiuli e di tanta voglia di imparare.

Per prima cosa abbiamo tostato i grani di cacao in un recipiente di terracotta posizionato sul fuoco. Dai grani che scoppiettavano, si spandeva un gradevole profumo tostato che ci ha inebriato i sensi!

A questo punto abbiamo spellato i grani uno a uno per prepararli alla macinatura. Con la buccia abbiamo realizzato un infuso dal gradevole aroma di cioccolato! Devo ammettere che ero un pò scettica sul risultato finale e invece si è rivelato davvero gustoso e aromatico!

Poi, con grande fatica, abbiamo utilizzato il mortaio per sminuzzare i grani e ricavarne una pasta umida e appiccicosa, che è la base del cioccolato come lo conosciamo normalmente!

A questo punto siamo passati a uno dei momenti più emozionanti di tutto il corso: la preparazione dell’antica bevanda maya, a base di cioccolato e peperoncino!

Come si ottiene? Mescolando la pasta di cacao con acqua e una generosa dose di peperoncino e utilizzando un antico strumento di legno chiamato molinillo, che va fatto roteare fra il palmo delle mani per creare la schiuma tipica di questa bevanda.

Ma Gladis ci ha spiegato che l’antico segreto per ottenere la giusta schiuma è quello di…cantare!

E noi lo abbiamo fatto! Gladis una canzone tradizionale peruviana e io … Bella Ciao! E’ la prima che mi è venuta in mente!

E’ finalmente arrivato il momento di preparare i cioccolatini! In realtà per agevolare e velocizzare il processo che altrimenti comporterebbe ore e ore di lavorazione della pasta in un apposito macchinario, abbiamo utilizzato direttamente il prodotto finale. Nella lavorazione classica, il cioccolato va poi steso su una lastra di marmo per i processo del temperaggio del cioccolato, o precristalizzazione, che grazie alla fusione e raffreddamento a temperature precise, è in grado di conferire al cioccolato un aspetto lucido e una struttura uniforme.

Noi abbiamo saltato questo passaggio e abbiamo dato sfogo alla fantasia con la creazione di cioccolatini aromatizzati inserendo negli stampi diversi gusti: cocco, peperoncino, mate de coca, cannella e chicchi di caffè!

Ora non ci è rimasto che aspettare un’oretta per dare il tempo ai cioccolatini di solidificarsi! Un giretto per negozietti in centro ci ha occupati durante l’attesa! Posso dire che  stata una delle esperienze più coinvolgenti e divertenti in campo culinario e dell’intero viaggio! Peccato solo non avere delle nostre foto originali da mostrarvi: quelle che avete potuto ammirare mi sono state date con immensa gentilezza dallo staff del Choco Museum!

Il video

E per concludere ecco un riassunto di tutto il corso! Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*